Seguici su

Vai menu di sezione

Organizzazione

In sè, il Consorzio Forestale si occupa della gestione del personale di custodia da un punto di vista strettamente amministrativo, mentre sul piano tecnico/organizzativo,  ci si deve rifare all'Autorità forestale provinciale.

Riguardo alla struttura dell'Ente si propone di prendere visione dell'organigramma di seguito allegato.

Segretario consorziale

  • Secondo quanto previsto all'art. 9 lettera d) dello Statuto, il Segretario viene nominato dall'Assemblea consorziale. All'art. 12, invece, ne vengono individuati i principali compiti.

    A decorrere dall'01.01.2001, con l'entrata in vigore del nuovo ordinamento contabile, ogni anno, dopo essere stato approvato il bilancio di previsione, l'Assemblea individua con proprio provvedimento quali siano gli atti amministrativi gestionali che competono a questa figura.

    Inquadrato tra il personale come co.co.co., non riveste un ruolo dirigenziale, bensì amministrativo.

Custodi forestali

  • Nell'ambito della propria attività di tutela del patrimonio silvo-pastorale, ciascun Custode svolge un importante compito di collegamento e collaborazione tra i rappresentanti degli Enti consorziati, l'Autorità forestale e, per la parte di propria competenza, gli utenti e i proprietari dei beni silvo-pastorali.

    Per una più puntuale definizione di compiti e funzioni si rimanda alla lettura del Regolamento per il Servizio di Custodia Forestale approvato con L.P. 16/08/1976 n. 23 e ss.mm., pubblicato sezione denominata "Documenti utili".

Pagina pubblicata Mercoledì, 05 Marzo 2014 - Ultima modifica: Venerdì, 18 Aprile 2014
torna all'inizio del contenuto